Formazione

Glossario

La nomenclatura è una componente importante nel nostro lavoro. Una corretta interpretazione della richiesta del cliente è fondamentale per la realizzazione di un prodotto d’eccellenza.

TAGLIACARTE (a ghigliottina)

Tagliacarte per la finitura degli stampati con asportazione dei rifili di taglio e la messa in formato definitivo. Serve anche per tagliare fogli di carta, non ancora stampati, di grande formato in formati più piccoli, destinati a piccole tirature su macchine da stampa di piccolo formato. Tipica macchina di legatoria.

TAGLIO

a) Scelta della parte d’immagine da utilizzare come illustrazione; un buon taglio puo suscitare maggior interesse per un'immagine altrimenti banale. b) Lato destro del libro, opposto a quello del dorso e della cucitura. c) Operazione di taglio a fine stampa. 

TAGLIO (in) FORMATO

a) Operazione di taglio della bobina di carta in fogli, nei formati standard, effettuato in cartiera. b) Operazione di taglio di fogli di carta in formato standard per ricavare fogli più piccoli da destinare a lavorazioni con tirature limitate, oppure per ricavarne fogli di formato speciale. Quest'ultima operazione viene normalmente effettuata presso lo stampatore su tagliacarte a ghigliottina.

TAVOLA (di) REGISTRO

Dispositivo di una macchina da stampa, o di una autoplatina, consistente in un piano inclinato corredato di cinghie che si trova dopo il mettifoglio automatico. Su questa tavola, i fogli che arrivano dal mettifoglio, incontrano particolari dispositivi ottici-meccanici che provvedono ad allinearli ed a squadrarli correttamente prima che essi vengano presi in carico dalle pinze di trasporto.

TAVOLA fuori TESTO

Pagina, normalmente stampata a colori, che viene incollata o cucita tra le segnature del libro. La tavola fuori testo però non è quasi mai sola. Infatti essa viene stampata con altre tavole su un foglio intero che viene poi piegato per ottenere la segnatura nel formato desiderato. Pertanto, tutte le pagine stampate sullo stesso foglio formeranno la segnatura da inserire come tavola fuori testo. Di solito questo sistema è utilizzato per inserire illustrazioni e fotografie a colori in un libro stampato in nero.

TERMINALE

In tipografia, fine di un’asta di un carattere che non termina con una grazia.

TERMORILIEVO

Termine identificativo di un procedimento di stampa che, imitando la calcografia, è ottenuto con la fusione di polveri epossidiche fatte aderire ad un inchiostro particolare, stampato con procedimento off-set, o tipografico. 

TESTATA

a) Qualsiasi design, o logotipo, riprodotto sulla copertina, o in testa ad una pagina, che identifica un giornale, una rivista, una pubblicazione. b) Nome e simbolo distintivo di una pubblicazione.

TESTATINA

Intestazione posta nella parte superiore della pagina che contiene alcuni elementi identificativi, quali: il numero di pagina (che puo anche essere posto in basso), il titolo del capitolo, del paragrafo, della rubrica, dell'articolo. Serve da guida al lettore per identificare l'argomento del testo.

TESTO

a) Genericamente si riferisce al manoscritto, al dattiloscritto o al testo già composto. b) Materiale di testo ben contraddistinto dai titoli e dal materiale illustrativo.

TESTO d’ INGOMBRO

Falso testo usato nei layout per simulare con esattezza il carattere, il corpo, le spaziature e la dimensione del blocco di testo reale. 

TESTO GIUSTIFICATO

Testo con righe di identica lunghezza, allineate a sinistra e a destra.

TESTO non GIUSTIFICATO

Testo con righe di lunghezza diversa che allineano a sinistra, o a destra.

TIMONE

Disposizione (guida) grafica sul foglio di stampa delle pagine di un libro, di una rivista, di un qualsiasi impaginato a più pagine in maniera tale che, una volta piegato, tagliato e confezionato in segnature, conservi la giusta progressione numerica.

TINTA

Riduzione foto-meccanica per la stampa di un colore pieno tramite retino.

TIRATURA

Numero delle copie da stampare, per ciascuna edizione o lavoro.

TIPI

Caratteri, riferiti sia ai segni alfanumerici sia a tutti gli altri segni delle font.

TIPOGRAFIA

a) Azienda tipografica, che genericamente, si occupa di stampa. b) Con riferimento ad un testo composto, indica le soluzioni adottate dal grafico nel layout tipografico. c) Processo di stampa diretta che utilizza caratteri mobili, o righe di linotype e clichè in rilievo per ogni colore da stampare.

TIPOGRAFO

Persona tecnica che si occupa del processo di stampa tipografica. In gergo, viene denominato così lo stampatore, in generale.

TITOLAZIONE

Carattere progettato per titoli, disponibile solo in maiuscolo.

TONALITÀ

Tono, gradazione, tinta.

TONO

a) Grado di chiaro, o scuro, di ogni colore, definito con le sue caratteristiche oggettive che sono: Tinta, Saturazione e Luminosità. b) Grado di importanza della comunicazione che caratterizza il modo di porgere il messaggio grafico-pubblicitario.

TONO PIENO

Saturazione perfetta di un colore, al 100% di una superficie.

TORCHIO

Dispositivo semi-automatico che riproduce una unità stampa off-set ad un colore. Come tale, è equipaggiato di dispositivo di inchiostrazione, di dispositivo di bagnatura, di cilindro porta-caucciù e di rulli di pressione.Viene usato maggiormente nella fase di pre-stampa per effettuare prove di stampa realistiche, scaturite dagli impianti originari del lavoro in fase di approntamento.

TRACKING

Allargamento, o restringimento, uniforme e ripartito degli spazi bianchi tra i caratteri e le parole, applicato all'intero blocco o alla semplice riga di testo.

TRASPORRE

In tipografia, è un errore che consiste nel cambiare l’ordine delle lettere, delle parole o di righe intere di testo. 

TRASPOSIZIONE

Errore tipografico comune che definisce l’inversione involontaria dell’ordine delle lettere, delle parole o delle righe di testo.

TRASVERSALI

Aste del carattere tipografico, dette anche barre, che uniscono tra loro le aste verticali o le aste montanti.

TRATTINO

Segno di punteggiatura, lineetta che evidenzia il taglio di una parola prima di andare a capo.

TRICROMIA

Sistema di stampa che utilizza solo i tre colori primari: Cyan, Magenta e Giallo per ottenere tutta la gamma di colori stampabili; usato sulle macchine Rotocalco.

TRILATERALE

Tagliacarte a tre lame, destinato alla fase finale di produzione di un libro, per la rifilatura dei tre lati non interessati dal dorso. L'operazione viene effettuata in due tempi distinti: dapprima vengono rifilati il bordo superiore e inferiore e, quindi, il bordo frontale.

TROFF

Linguaggio UNIX di composizione dei caratteri.

TYPON

Duplicato delle pellicole foto-litografiche per il montaggio di preparazione delle lastre litografiche.

CLOSE

NOME:
COGNOME:
SOCIETÀ:
EMAIL:
TESTO:
INVIA