Formazione

Glossario

La nomenclatura è una componente importante nel nostro lavoro. Una corretta interpretazione della richiesta del cliente è fondamentale per la realizzazione di un prodotto d’eccellenza.

MAGENTA

Uno dei tre colori primari (M) della sintesi sottrattiva (CMYK), corrispondente ad un rosso violaceo. Gli altri colori sono: Cyan (C) e Yellow (Giallo -Y). Il Nero (K) viene usato come quarto colore per rafforzare quello ottenuto dalla mescolanza dei tre colori primari.

MAIUSCOLETTO

Carattere maiuscolo di altezza pari all'occhio del minuscolo dello stesso corpo, ascendenti e discendenti escluse.

MAIUSCOLO

Le lettere grandi di un carattere. Quelle piccole sono le minuscole.

MAREZZATURA

a) Trattamento che si può ottenere nella carta, soprattutto se destinata alle operazioni di legatoria. Essa viene effettuata su apposite macchine mediante rulli che creano sulla carta venature ondulate di colore. b) Il termine viene usato anche per indicare un certo tipo di difetto della carta, quando cioè essa presenta evidenti piccole chiazze sparse che possono compromettere la qualità della stampa.

MARGINATURA (tipografica)

Elementi meccanici di vario spessore e lunghezza, in punti e righe tipografiche, che servono per comporre la forma di stampa tipografica o la forma di fustellatura.

MARGINE

Nella pagina, spazio bianco di rispetto intorno alla gabbia di testo, tra le colonne, intorno all'illustrazione. Inoltre, esistono anche altri tipi di margine: margine di piede, margine di testa, margine di taglio, margine di cucitura. Sul foglio di stampa, invece, troviamo: margine di pinza, margine di squadra, margine di rifilo. Tutti i margini perimetrali del foglio vengono eliminati sul tagliacarte a ghigliottina,o sulla fustellatrice, una volta ultimata la stampa. Vedi: Fustellatrice piana (e rotativa).

MARGINE di CUCITURA

In gergo viene detto anche “gutter”. E’ il margine interno tra due pagine, opposto al margine di taglio. Viene detto margine di cucitura perchè‚ è nella piegatura del foglio che le pagine (segnature) sono unite al dorso della pubblicazione.

MARGINE di PIEDE

Spazio bianco di rispetto situato sotto la gabbia, in fondo alla pagina.

MARGINE di TAGLIO

Spazio bianco esterno alla pagina.

MARGINE di TESTA

Spazio bianco di rispetto posto sopra la gabbia, nella parte alta della pagina.

MARGINE di PINZA

Si tratta del bordo di testa del foglio di stampa, largo c.a. 15 mm., che serve da presa alle dita metalliche della pinza. Le pinze sono montate su un'apposita catena che trasporta il foglio lungo tutto il processo di stampa, dal mettifoglio, attraverso tutti i gruppi colore, fino al bancale di uscita. Ovviamente, il margine di pinza non puo essere stampato.

MARGINE di RIFILO

Parte bianca o stampata, normalmente posta sul perimetro del foglio, che viene asportata, tramite taglio, a lavoro ultimato.

MARGINE di SQUADRA

Parte bianca del foglio, disposta parallelamente al senso di marcia nella macchina, normalmente sulla sinistra del margine di pinza, ma potrebbe anche essere sulla destra, a seconda della regolazione sulla macchina di stampa.

MATERIALE al TRATTO

Supporto fotosensibile che registra solo i neri e i bianchi per la riproduzione di originali al tratto con contrasti duri e netti, cioè: linee, punti e superfici piene senza traccia di sfumature e grigi.

MATRICE di STAMPA

Forma, o insieme di elementi, con i quali si effettua la stampa attraverso procedimenti diversificati. Per la stampa in litografia: vedere lastra; per quella in tipografia: vedere cliché; per la flessografia serve una matrice con parti gommate in rilievo, che assomiglia molto ad un timbro.

MATTE

Termine inglese che identifica una mascheratura usata per nascondere una parte del negativo durante l'esposizione e per consentire la sovrapposizione di un'altra immagine.

MEDIANE

Nel carattere tipografico sono un tipo di asta delle lettere minuscole, perpendicolare alla linea di base.

MEDIUM

a) Termine tipografico che vuol dire Neretto, carattere con asta piuttosto spessa. b) Vuol dire anche additivo, solvente per pigmenti e inchiostri di stampa. c) Strumento, mezzo di diffusione generico della comunicazione: i Media sono i moderni mezzi di diffusione delle notizie dai giornali, alle riviste, alle radio ed alle televisioni.

MENABÒ

In gergo grafico si riferisce al modello (fac-simile) di un prodotto editoriale a più pagine (libro, libretto, opuscolo, brochure) allo stato progettuale, ma realizzato nel formato definitivo con la carta prescelta e l'eventuale rilegatura.

MESSA (in) MACCHINA

Documento dello stampatore che descrive dettagliatamente la disposizione delle pagine nel layout, in tutti i suoi aspetti, quali: numero delle pagine, dimensione e tipo di macchina, dimensioni del foglio, tipo di finitura. Questo documento assicura una corretta impostazione consequenziale di tutte le fasi di stampa e di rilegatura.

MESSA (mettere a) REGISTRO

Operazione di allineamento dei crocini di registro, posti sui fogli di stampa, per ottenere la corretta sovrapposizione dei colori nei vari passaggi in macchina.

METTIFOGLIO

Sezione di una moderna macchina di stampa che, tramite un sistema a ventose aspiranti e oscillanti, preleva i fogli di carta dal bancale e li depone sulla tavola di messa a registro, dalla quale poi gli stessi vengono prelevati dalle pinze di avanzamento.

MILLERIGHE

Asta tratteggiata per caratteri tipografici pesanti, atta ad alleggerirne l'impatto visivo.

MINUSCOLO

Lettere piccole, appunto le minuscole di un carattere.

MISCELAZIONE

Composizione con più corpi o stili nella stessa parola, riga o blocco di testo. Viene usata maggiormente per titoli ed annunci pubblicitari; caratteristica dello stile New-wave californiano.

MOCKUP

Fac-simile (campione) di un prodotto e del suo confezionamento realizzato a mano, il più vicino possibile alla sua realizzazione meccanica finale, per la presentazione al Cliente o per riprese fotografiche e cinematografiche.

MOIRÈ

Sgradevole ed indesiderato effetto di sovrapposizione dei colori in una stampa policroma. Questo effetto-difetto, che viene causato dall'errata angolatura dei retini delle mezzetinte, puo essere rimosso soltanto con il rifacimento delle pellicole erroneamente retinate e delle relative lastre di stampa.

MONTAGGIO

Assemblaggio manuale, su fogli di acetato, di testi composti, illustrazioni e altri elementi grafici costituenti la pagina o il foglio di stampa. Il montaggio interessa tutti i colori impiegati nella stampa. Oggi, grazie al computer, tutte queste operazioni si sono notevolmente sveltite ed al contempo offrono molta più precisione nel posizionamento a registro dei singoli componenti grafici.

MONTAGGIO ELETTRONICO

Si riferisce all’operazione descritta alla voce montaggio realizzata, pero, tramite il computer con appositi programmi.

MONTANTI (Salienti)

Sono le aste del carattere tipografico non perpendicolari alla linea di base.

MOTTO

Termine pubblicitario che indica la frase principale di una campagna. Sinonimo di Slogan, andato però in disuso.

CLOSE

NOME:
COGNOME:
SOCIETÀ:
EMAIL:
TESTO:
INVIA