Formazione

Glossario

La nomenclatura è una componente importante nel nostro lavoro. Una corretta interpretazione della richiesta del cliente è fondamentale per la realizzazione di un prodotto d’eccellenza.

B, (o bb)

Per il compositore di testi vuol dire basso, ovvero minuscolo, tutto minuscolo.

BACKUP

Nel settore grafico, è l’operazione di stampa del retro di un foglio con procedimento di bianca e volta. Si effettua automaticamente in macchina facendo girare il foglio da sinistra a destra.

BAGNATURA

Processo di umidificazione, con soluzione acquosa, della lastra nel processo di stampa Off-set. Tramite la bagnatura alcune parti della lastra vengono rese idrorepellenti affinch‚ in fase di inchiostrazione si attui il processo chimico di repulsione acqua-grasso, che consente di trasferire l’inchiostro sul foglio di carta.

BALLERINA

Fustellatrice con il piano inferiore fisso e quello superiore mobile. Serve per fustellare forme diverse di cartone, o altro materiale. La fustellatura viene effettuata tramite apposite fustelle fuse in acciaio temprato. 

BANCALE

Manufatto in legno, cartone o plastica, su cui depositare i prodotti per la loro movimentazione tramite carrelli elevatori. Si usa molto nelle aziende litografiche e cartotecniche per la movimentazione delle pile di carta e dei prodotti finiti. Sono disponibili in dimensioni normalizzate per i vari sistemi di trasporto.

BANDELLA

Parte della copertina,o della sovraccoperta di un libro, che viene ripiegata verso l'interno.

BARBA

In gergo è la frangiatura sul taglio dei fogli non ancora rifilati.

BARRE CONTROLLO COLORE

Strisce di stampa, opportunamente composte da tasselli a fondo pieno, o diversamente retinati, che generalmente vengono poste al centro, o al piede, del foglio di stampa. Appositi strumenti ottici di lettura consentono di valutare la densità ottica degli inchiostri stampati, nonchè‚ di stabilire l'esatto equilibrio tra i diversi colori e di controllare le dimensioni del punto del retino di stampa.

BASSO (b)

Termine sinonimo di minuscolo.

BASTONE

Carattere tipografico senza grazie, detto anche sans serif.

BIANCA

Nel gergo grafico: a) La facciata della carta che viene stampata per prima ("Fronte"). b) La forma di stampa per il primo passaggio in macchina, per stampare appunto la “bianca”. L’altra facciata, sia della carta sia della sua forma di stampa, si dice “Volta”-(“Retro”). 

BIANCA e VOLTA

 Nel settore grafico, un tipico modo di dire che si riferisce a un metodo di messa in macchina che usa la stessa lastra per la stampa delle due facciate del foglio:“bianca” indica il fronte e “volta” il retro. 

BIANCHI TIPOGRAFICI

a) Spazi compresi tra gli elementi di stampa di una forma, che corrispondono agli spazi non stampati. b) Nella composizione tipografica, elementi non stampanti di marginatura che vengono interposti tra i caratteri, tra le righe, tra le illustrazioni ed intorno ai blocchi di testo.

BIANCO (di) PINZA (Bianco d’entrata):

 Vedi: Margine di Pinza.

BIANCO (di) TESTA

Si chiama così il bianco superiore non stampato di una pagina. 

BICROMIA

Procedimento di stampa di originali a 2 colori tramite la sovrapposizione degli inchiostri con lo stesso metodo della retinatura, usato in quadricromia.

BLOCCO (di testo)

In gergo tipografico viene definito così un pacchetto di testo composto.

BOBINA

Rotolo di carta che viene avvolto in cartiera alla fine della macchina continua di produzione. 

BOBINATURA

Operazione che viene effettuata in cartiera all’uscita della macchina continua di produzione, consistente nell’avvolgere in bobine la carta prodotta. Le bobine possono essere consegnate direttamente alle tipografie che stampano i giornali o alle aziende che usano il sistema di stampa Rotocalco. In alternativa, la carta puo essere tagliata in fogli e depositata su bancali. 

BODY COPY

a) Il testo principale di qualsiasi documento. b) In un layout, il testo generico usato per simulare il testo definitivo. c) Il testo dell'annuncio pubblicitario che viene messo tra il titolo headline e la frase di chiusura 

BOLD

Termine tipografico usato per definire un carattere nero, con aste pesanti.

BOLD FACE

Termine inglese per definire un carattere neretto.

BOOKLET

Termine inglese per definire un opuscolo, un libretto.

BOZZA

Copia cartacea che, tirata con qualsiasi procedura o sistema, anche più volte (prima / seconda bozza, ecc.) serve per il controllo dei testi e dell’impaginazione, nonch‚ per la verifica di conformità con l'originale. Sulle bozze si possono apportare correzioni e modifiche. Le bozze corrette devono essere sottoposte nuovamente al Cliente e dallo stesso approvate e firmate prima della messa in macchina definitiva. Esse fanno fede per eventuali contestazioni a stampato ultimato. 

BOZZA (di) STAMPA

Bozza completa dello stampato che puo essere realizzata in diversi modi, prima della stampa finale, per il confronto con gli originali ed il layout definitivo. La bozza corretta deve essere approvata dal Cliente con l'apposizione della sua firma sotto la scritta: "Visto si stampi”. 

BOZZETTO

Layout allo stadio iniziale della progettazione, ancora provvisorio. Viene utilizzato per l'analisi interna da parte del gruppo creativo in agenzia, dal grafico stesso per un'ulteriore selezione e messa a punto della sua idea creativa. Esso viene preparato generalmente nelle dimensioni definitive ma solamente in modo abbozzato, dove pero è già possibile valutare l'impatto visivo dell'insieme, grazie all'inserimento degli spazi destinati al titolo, ai testi ed alle immagini.

BRACCIO

Asta orizzontale delle lettere “E” e “F”,aperta su un lato.

BRILLANTARE

Operazione effettuata in fase di approntamento degli impianti, consistente nell'aumento dell'esposizione della pellicola, o della lastra, alla sorgente di luce per rimpicciolire le dimensioni del punto del retino di stampa.

BROCHURE

Opuscolo, o altro materiale stampato ma non rilegato, con pagine cucite a punto metallico.

BROMOGRAFO

Dispositivo per la stampa fotografica a contatto su carta, pellicola o lastra, precedentemente trattate.

BROSSURA

Detta anche "rilegatura alla rustica”. E' il tipo di rilegatura più economica per un libro in cui le segnature, dopo essere state accavallate le une nelle altre, vengono cucite a filo di refe o fresate sul dorso e quindi incollate a una copertina di cartoncino.

BUCARE

Termine prettamente grafico che significa stampare testi o disegni in bianco su un fondo nero o colorato. In pratica, siccome l'inchiostro bianco in stampa non viene usato come colore singolo, per ottenere l'effetto del bianco si deve far trasparire il colore del supporto cartaceo, normalmente bianco. Questa operazione si ottiene togliendo (bucando) il colore, o i colori interessati, in corrispondenza del testo o dei disegni che devono apparire bianchi; operazione che si esegue in fase di approntamento degli impianti.

CLOSE

NOME:
COGNOME:
SOCIETÀ:
EMAIL:
TESTO:
INVIA